Sisma Matese, finanziati 5 interventi di messa in sicurezza

Stampa 

Cinque nuovi interventi di messa in sicurezza di chiese e scuole danneggiate dal sisma che ha colpito l'Alto Matese il 29 dicembre 2013 e il 20 gennaio 2014 sono stati finanziati con decreti firmati dal Direttore generale dei Lavori Pubblici della Regione Campania, Italo Giulivo e pubblicati sull'ultimo Bollettino Ufficiale della Regione Campania.

Il finanziamento dei cinque interventi, per un valore complessivo di un milione 859mila euro , è reso possibile grazie alle misure di accelerazione della spesa introdotte dalla Giunta regionale della Campania e rientra nel protocollo d'intesa sottoscritto dal Presidente con la Diocesi di Alife-Caiazzo.

I provvedimenti si aggiungono a quelli già firmati in precedenza sempre per la messa in sicurezza del territorio colpito dal sisma e ai tantissimi che riguardano altre tipologie di intervento finanziati sempre attraverso le misure di accelerazione della spesa dai vari dirigenti regionali competenti. I soggetti beneficiari dei finanziamenti potranno far partire subito i lavori.

Questo il dettaglio degli ultimi interventi ammessi a finanziamento e pubblicati sul Burc numero 26:

  1. Messa in sicurezza e risanamento conservativo della chiesa San Rocco in Piedimonte Matese - euro: 465.748
  2. Messa in sicurezza e risanamento conservativo della chiesa di Santa Maria Assunta in Alife (Diocesi di Alife-Caiazzo) - euro: 253.489
  3. Messa in sicurezza e risanamento conservativo della cappella del seminario in Piedimonte Matese - euro: 279.546
  4. Messa in sicurezza e risanamento conservativo della chiesa di Santa Maria Maggiore in Piedimonte Matese - euro: 287.817
  5. Lavori di adeguamento sismico e funzionale mediante opere di demolizione e ricostruzione della scuola Cupa Carmine in Piedimonte Matese  euro: 572.846